Sicuramente
in moto

Quello della sicurezza dei motociclisti è un tema centrale per la gravità del fenomeno infortunistico: non a caso la categoria rientra tra i c.d. utenti deboli della strada, insieme a ciclisti e pedoni.

News e Normative

CORSO CRONOTACHIGRAFI

 

NOTA INFORMATIVA PER LE IMPRESE

 

Come è noto il Decreto Dirigenziale M.I.T. n. 215 del 12.12.2016 detta le disposizioni in materia di corsi di formazione sul buon funzionamento dei tachigrafi digitali ed analogici e in materia di istruzione dei conducenti e di controllo sulle attività degli stessi, secondo quanto previsto dal combinato disposto dell’ art. 10, commi 2 e 3 del Regolamento CE n. 561/2006 e dell’ art. 33, commi 1 e 3, del Regolamento UE n. 165/2014.

 

In sintesi le imprese che svolgono attività di autotrasporto di persone e/o cose in conto terzi o in conto proprio, nonché i titolari di imprese monoveicolari, devono  dimostrare di aver adempiuto agli obblighi di:

 

a)      Formazione dei conducenti sul buon funzionamento dei tachigrafi, la cui frequenza viene certificata da apposito attestato individuale di partecipazione, avente validità quinquennale. Le imprese che si avvalgono della facoltà di impartire i suddetti corsi ai loro conducenti assolvono all’ onere formativo posto a loro carico dalle disposizioni UE e nazionali; si precisa che non sono ritenuti conformi alle prescrizioni del decreto i corsi svolti prima dell’ emanazione del decreto stesso ( vedasi Circolare M.I.T. n. 2720 R.U. del 13.02.2017 ).  Destinatari dei corsi sono tutti i soggetti che svolgono attività di guida di veicoli per i quali è previsto l’obbligo di installazione del tachigrafo  ivi compresi coloro che non sono legati all’ impresa da un vincolo di subordinazione.;

 

b)      Informazione dei conducenti mediante il rilascio agli stessi, che devono controfirmarlo, di un documento scritto, avente validità annuale, contenente adeguate istruzioni sulle norme di comportamento cui i medesimi conducenti devono attenersi nella guida per garantire il rispetto della normativa sociale in materia di tempi di guida e sul buon funzionamento dei tachigrafi;

 

c)      Controllo dei conducenti svolgendo verifiche periodiche, almeno ogni novanta giorni, sull’ attività dei conducenti e facendo un resoconto scritto che una volta controfirmato dai conducenti deve essere conservato presso la sede dell’azienda almeno un anno.

 

Il rispetto delle suddette prescrizioni esclude la responsabilità dell’impresa per la violazione dell’art. 174, comma 14 del C.d.S.  solo se la stessa riesce anche a dimostrare di aver ben organizzato l’attività dei conducenti (vedasi Circ. Ministero dell’ Interno D.P.S. n. 300/A/2438/17/111/20/3 del 24.03.17).

 

CRONOTACHIGRAFO

dal 2 marzo 2016 le imprese di trasporto dovranno garantire ai propri conducenti una formazione adeguata circa il corretto funzionamento dei tachigrafi

RINNOVI CQC

AVVISIAMO CHE E' PROSSIMO L' AVVIO DI UN CORSO PER IL RINNOVO DELLA CQC

CHE E' INTERESSATO PUO' CONTATTARCI

Scrivici

Email:(*)
Nome e Cognome(*)
Message:(*)